WLinux: ora Windows 10 ha una sua distro Linux esclusiva

0 229

Oggi sono disponibili un certo numero di distribuzioni Linux create per essere ospitate nel Windows Subsystem for Linux (WSL), tra cui:

Tuttavia, in queste distribuzioni tendono a mancare gli strumenti di sviluppo e contengono alcuni pacchetti inutili, come systemd.

LEGGI ANCHE: 10 strumenti essenziali per un software developer

Cos’è WSL – Windows Subsystem for Linux

L’obiettivo di WSL è quello di fare in modo di poter eseguire applicazioni Linux dentro Windows.

In realtà l’obiettivo di Microsoft è più strategico: WSL non è un sistema Linux completo ma una specie di distribuzione volutamente limitata ai tool da linea di comando.

Tutti i tool di Windows Subsystem for Linux sono stati riprogettati per usare le chiamate di sistema di Windows e non quelle del kernel Linux.

Cos’è WLinux

WLinux è una distribuzione Linux open source basata su Debian stable che è stata appositamente ottimizzata per WSL.

Creato da Whitewater Foundry (una startup che si occupa di software open source), WLinux ha una serie di specifici miglioramenti WSL abilitati per impostazione predefinita, con funzionalità aggiuntive previste per il futuro.

Le caratteristiche di WLinux comprendono:

  • Un terminale Linux veloce e un ambiente di sviluppo per sviluppatori e utenti costruito per Windows Subsystem for Linux (WSL) su Windows 10
  • Supporto out-of-the-box per la maggior parte delle applicazioni grafiche Linux, senza necessità di configurare le impostazioni di visualizzazione o libGL. Nota: richiede un client X basato su Windows, ad esempio X410
  • Alcuni strumenti di sviluppo popolari, tra cui zsh Shell, Git, neovim e Python 3.7 pre-installato. I pacchetti aggiuntivi possono essere facilmente installati tramite il sistema di gestione dei pacchetti APT (ad esempio, col comando $ sudo apt install NodeJS) dei repository Debian Repos e dai repo Debian-compatibili di terze parti. I repository Debian backport e testing sono anch’essi pre-configurati
  • Pre-installato con wslu, un insieme di utility open-source per interagire tra WSL e Windows 10
  • Sono stati rimossi alcuni pacchetti inutili, come systemd, per migliorare la stabilità e la sicurezza
  • Sono presenti script aggiuntivi per installare facilmente le seguenti applicazioni popolari:
    • Google Chrome ($ sudo/opt/installchrome.sh)
    • Visual Studio Code ($ sudo/opt/installcode.sh)
    • PIP3 per Python (testing)
    • FZF (testing)
  • Per i bug specifici di WSL, WLinux offre patch più velocemente di qualsiasi altra distro Linux upstream.

Se lo desideri qui puoi trovare la wiki ufficiale, e WLinux può essere scaricato direttamente dal Microsoft Store.

Clicca qui per scaricare WLinux https://www.microsoft.com/it-it/p/wlinux/9nv1gv1pxz6p

Devi però tenere in considerazione che la licenza non è gratuita: il prezzo è pari a 19,99€, ma attualmente è previsto uno sconto del 50% e quindi per un tempo limitato si può ottenere per 9,99€.

Se non sei disposto a pagare questa cifra, sei libero di costruire WLinux a partire dai sorgenti o a eseguire una fork in un tuo progetto.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.