Ubuntu 20.04 LTS Local Fossa: ecco cosa c’è da sapere

Ubuntu 20.04 LTS Focal Fossa è stato finalmente rilasciato. Ecco un breve riepilogo delle nuove funzionalità e la lista dei link per il download di Ubuntu 20.04 e degli official flavours.

1 776

L’attesa è finalmente finita e a partire da oggi Ubuntu 20.04 LTS è disponibile per il download. Se stavi già usando Ubuntu 19.10, potresti non notare molte differenze evidenti, ma l’elenco dei miglioramenti di quest’ultima versione è davvero impressionante.

Se sei curioso di sapere cosa c’è di nuovo, continua a leggere l’articolo e potrai scoprire alcuni punti salienti di questa nuova versione.

Ubuntu 20.04: Cosa c’è di nuovo?

Considerando la precedente versione LTS rilasciata ad aprile 2018 (18.04), Ubuntu 20.04 LTS porta con sè molti cambiamenti estetici e alcuni miglioramenti nascosti.

Naturalmente, con l’aggiunta di GNOME 3.36, un notevole aggiornamento visivo e il miglioramento delle prestazioni sono abbastanza evidenti.

Ma ora andiamo al sodo e vediamo quali sono le nuove caratteristiche salienti di questa nuova versione:

  • GNOME 3.36 è ora il desktop predefinito
  • Le prestazioni sono migliorate
  • Il nuovo tema Yaru è stupendo, disponibile anche in modalità oscura
  • Non dovrai più vedere l’app Amazon nel dosk, è stata eliminata per sempre!
  • Supporto ZFS migliorato
  • Ultimo Linux Kernel 5.4 (LTS)
  • Aggiunge il supporto exFAT
  • Supporto hardware e grafico migliorato
  • Software aggiornato Python 3.8.2
  • Wireguard è sottoposto a backport su Linux Kernel 5.4 per essere utilizzato su Ubuntu 20.04

Nuove funzionalità in Ubuntu 20.04 Focal Fossa

Dal momento che è una versione LTS, la stabilità è della massima importanza. Il team canonico non proverà alcun cambiamento radicale qui.

Gli utenti di Ubuntu 18.04 LTS noteranno sicuramente i cambiamenti visivi e i miglioramenti delle prestazioni, ma non credo che vedrai molti cambiamenti tra il 19.10 e il 20.04.

1 Altre varianti di temi predefiniti

Canonical sta di nuovo sperimentando temi. In Ubuntu 19.10, il tema Yaru predefinito introduceva una versione oscura. Ubuntu 20.04 prevede ulteriori tre varianti del tema Yaru predefinito: Light, Dark e Standard.

Non è nemmeno necessario installare GNOME Tweaks per passare tra le varianti di temi predefinite, in quanto questa opzione è integrata nell’applicazione Impostazioni.

Ubuntu 20.04 Focal Fossa ha anche un aspetto leggermente diverso con enfasi su un color melanzana come secondo colore di risalto (invece del classico blu e verde).

2 GNOME 3.36 e tutti i miglioramenti visivi e prestazionali che ne derivano

Tutte le nuove funzionalità di GNOME 3.36 sono disponibili anche per Ubuntu 20.04. La cosa positiva è che ora non è più necessario scorrere verso il basso per accedere alla schermata di blocco: basta un solo clic e sarai nella schermata di accesso.

3 Disabilita le notifiche desktop con il pulsante “Non disturbare”

Sei distratto dalle notifiche desktop? Ora puoi utilizzare l’opzione “Non disturbare” per attivare o disattivare le notifiche.

4 Ridimensionamento frazionato

Ubuntu finalmente porta con sé il ridimensionamento frazionato. Se hai sempre pensato che le icone al 100% erano troppo piccole e al 200% un po’ troppo grandi, ora puoi sfruttare il ridimensionamento frazionato.

Se abilitato, è possibile impostare il ridimensionamento su 125, 150, 175 e 200.

5 Non ti piace il dock? Finalmente puoi liberartene

Mi sono imbattuto in alcune persone a cui non piace il launcher (il dock) con le scorciatoie dell’applicazione che si trovano di solito nella parte sinistra dello schermo.

Nelle versioni precedenti, potevi cambiare la sua posizione in basso o a destra o nasconderla quando una finestra dell’applicazione ti si avvicinava ma non potevi nasconderla permanentemente.

Se non ti è mai piaciuto il dock, ora puoi disabilitarlo completamente. Ora esiste una nuova applicazione, chiamata ovviamente Extensions, per gestire le estensioni e puoi usarla per disabilitare completamente il dock.

6 Snap viene consigliato prima rispetto apt

Canonical continua a spingere sempre più i suoi package in formato snap. Questo è diventato ancora più evidente nella versione di Ubuntu 20.04. Se si tenta di eseguire un programma non installato, in precedenza veniva suggerito di usare il comando apt per installarlo.

Ma ora, vegono suggeriti sia i comandi snap che apt, ma il suggerimento del comando snap appare prima di apt

7 Kernel Linux 5.4

Ubuntu 20.04 include l’ultimo kernel LTS 5.4. Ciò significa che otterrai il supporto ExFAT nativo e tutti gli altri miglioramenti delle prestazioni e nuovi supporti hardware che ne derivano.

8 Installazione più rapida, avvio più rapido

Grazie ai nuovi algoritmi di compressione, ora ci vuole meno tempo per installare Ubuntu 20.04. Non solo, Ubuntu 20.04 Local Fossa si avvia più velocemente rispetto alle versioni precedenti.

9 Supporto ZFS migliorato

Ubuntu è stata la prima distribuzione Linux tradizionale ad introdurre, con Ubuntu 19.10,  il filesystem ZFS.

Sebbene Linus Torvalds abbia più volte dichiarato di non apprezzare ZFS, si tratta di un file system ancora molto popolare; Ubuntu 20.04 porta con sé un supporto migliorato.

10 Nessuna app Amazon, nessun python 2

Negli ultimi otto anni, Ubuntu ha incluso nelle sue distro l’installazione di un’app Amazon per impostazione predefinita. Questa app Amazon non faceva altro che aprire il sito Amazon della tua nazione in un browser, con il link di affiliazione di Ubuntu. A partire da Ubuntu 20.04 l’app per lo shopping di Amazon scompare per sempre.

Python 2 è stato rilasciato per la prima volta nel 2000. Dopo vent’anni, Python 2 ha raggiunto la fine della sua vita. Ubuntu 20.04 non supporterà più Python 2 e dovrai accontentarti di Python 3.

11 WireGuard VPN

Sebbene Ubuntu 20.04 non utilizzi il kernel 5.6 (o almeno non immediatamente), sta eseguendo il backport di WireGuard nel kernel 5.4.

WireGuard è il nuovo buzz nel settore VPN e quindi includere WireGuard nel suo kernel dovrebbe dare una spinta a Ubuntu Local Fossa nello scenario cloud.

12 Nessun sistema a 32 bit per Ubuntu 20.04

Ubuntu non fornisce più versioni ISO dedicate a computer 32 bit già da alcuni anni. Di conseguenza non è possibile eseguire l’aggiornamento a Ubuntu 20.04 se si sta utilizzando Ubuntu 18.04 a 32 bit. In altre parole, se stai usando Ubuntu 18.04 a 32 bit, dovrai rimanere con esso fino all’aprile 2023.

13 Miglioramenti nascosti

Ci sono alcuni miglioramenti nascosti sotto il cofano:

  • GNOME 3.36 è meno affamato di risorse ed è elegante e leggero da usare
  • Sono stati apportati miglioramenti nel supporto Thunderbolt
  • La maggior parte del software è stata aggiornata alla versione più recente
  • Avrai i driver NVIDIA sulla stessa ISO

Come aggiornare a Ubuntu 20.04 a partire da 18.04 e 19.10

Se stai già utilizzando Ubuntu 18.04 o 19.10, puoi facilmente eseguire l’aggiornamento a Ubuntu 20.04 dal tuo sistema.

In questo modo, i tuoi file e la maggior parte delle impostazioni delle applicazioni rimangono invariate mentre inizi a utilizzare la nuova versione senza reinstallarla dall’ISO.

Prendi nota che se utilizzi Lubuntu 18.04, non è necessario eseguire l’aggiornamento a Lubuntu 20.04. Lubuntu 18.04 utilizzava il desktop Lxde mentre le versioni successive utilizzano il desktop LXQt. Tieni in considerazione che l’aggiornamento potrebbe provocare conflitti e possibili guasti al sistema.

Se invece vuoi optare per una installazione da zero dal link qui sotto potrai scaricare la versione ISO di Ubuntu 20.04 Local Fossa.

SCARICA UBUNTU 20.04 LTS (ISO)

Scarica Ubuntu 20.04 LTS Official Flavours

Se vuoi installare un’altra versione di Ubuntu con un diverso ambiente desktop, segui i link qui sotto.

SCARICA UBUNTU MATE 20.04 LTS

SCARICA KUBUNTU 20.04 LTS

SCARICA XUBUNTU 20.04 LTS

SCARICA UBUNTU BUDGIE 20.04 LTS

SCARICA UBUNTU STUDIO 20.04 LTS

SCARICA LUBUNTU 20.04 LTS

Se non trovi l’ultimo file ISO/torrent elencato nei rispettivi siti ufficiali, vai su cdimages.ubuntu.com per trovare tutti i flavours elencati.

Quindi, vai al <nome della distro> -> releases -> 20.04 -> release e troverai i collegamenti ai file ISO e ai file torrent elencati.

1 Commento
  1. Mr dice

    Complimenti per l’articolo
    Consiglio anche questo https://www.ubuntu-dev.it/ubuntu-20-focal-fossa-novita-e-caratteristiche/

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy