Tailandia: obbligatoria la registrazione delle impronte digitali per avere una SIM

tailandia obbligatoria la registrazione delle impronte digitali per avere una sim
0 39

A partire dal 15 dicembre 2017 tutti gli utenti di telefonia tailandesi (compresi quelli con contratto già attivato), dovranno registrare le proprie impronte digitali per poter continuare ad usufruire del servizio di telefonia. Il provvedimento è stato deciso per questioni di sicurezza.

La scansione e la registrazione delle impronte digitali richiederà all’utente finale un tempo massimo di 2 minuti, dopodiché su tutte le attività telefoniche o di rete internet effettuate nel paese asiatico sarà possibile procedere all’identificazione personale.

Il sistema è stato creato per garantire una maggiore sicurezza agli utenti, in particolare nel settore del mobile banking.

Un sistema simile è già attivo in Bangladesh, in Arabia Saudita ed in Pakistan.

Takorn Tantasith, segretario generale della Commissione nazionale di Telecomunicazioni, ha dichiarato:

“Facendo questo miglioreremo la fiducia nei confronti della banche per quanto riguarda i sistemi di pagamento. Molte persone utilizzano delle false identità per comprare una SIM, con le conseguenze che ne scaturiscono. E’ questo che ci ha portato a inserire questo sistema.”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.