Perché utilizzare Linux su USB

Linux è un sistema operativo valido da poter sfruttare anche su USB, scopriamo meglio in questo articolo questo prodotto.

0 62

Se sei capitato in questo articolo è perché sicuramente avrai sentito parlare di Linux e delle sue grandi potenzialità, e come poterti dare torto? È un prodotto molto diffuso e amato da diversi utenti, offre tante possibilità diverse e un servizio eccellente. Se hai sentito parlare della possibilità poi di poter utilizzare questo sistema operativo su USB ti diciamo che è tutto vero, si. Hai proprio la possibilità di utilizzare il tuo programma preferito soltanto con una semplice chiavetta USB, la versione di Linux di cui avrai bisogno è Ubuntu e proseguendo questa lettura scoprirai come funziona e come installarlo.

Che cos’è Ubuntu?

Forse il termine Ubuntu ti è nuovo ma devi sapere che è la versione gratuita di Linux resa disponibile per tutti gli utenti che la desiderano. È stato lanciato nell’ottobre 2004 dall’imprenditore Mark Shuttleworth, che ha scelto di creare questo sistema operativo open source disponibile a tutti con l’obiettivo di renderlo accessibile al maggior numero di persone nel mondo. Il progetto è sempre in continua evoluzione grazie ai tanti sviluppatori nel mondo che hanno preso parte al progetto e che lavorano e si occupano di migliorare la piattaforma andando a lavorare sulle nuove versioni che sono lanciate ogni 6 mesi. Ogni nuova versione prevede nuove feature, ottimizzazioni del sistema e aggiornamenti sulla sicurezza. Ad oggi se non si ha necessità di un prodotto professionale e si cerca un sistema operativo per un PC ad uso domestico sicuramente Ubuntu è la scelta più idoneo. Dal 2016 Ubuntu è diventata la versione più popolare e diffusa di Linux nel mondo. E ad oggi oltre alla versione per PC esiste anche una versione per smartphone chiamata Ubuntu Touch.

Tutte le caratteristiche di Ubuntu: l’interfaccia.

La prima grande caratteristica di Ubuntu è che non è legato ad un ambiente desktop fisso, come invece succede con altri sistemi operativi, e questo ci permette di poterlo installare anche su chiavetta USB (questo lo vedremo più avanti). Dalla versione 11.04 troviamo Ubuntu con un’interfaccia standard Unity chiamata GNOME, possiamo sostituire questa interfaccia con un’altra a nostra scelta, ma sicuramente questa versione ci permette di lavorare velocemente ed efficacemente grazie al mouse o alla tastiera. Abbiamo anche la possibilità di modificare ogni singola parte estetica del nostro sistema operativo rendendolo perfetto ed idoneo alle nostre necessità.

Le configurazioni hardware non sono installate su disco fisso

Un’importante qualità di Ubuntu è che la maggior parte delle configurazioni hardware non sono installate su disco fisso, il sistema è in grado di riconoscere i componenti integrati automaticamente al momento dell’avvio e in questo modo abbiamo la possibilità di sostituire tutti i componenti del nostro dispositivo senza difficoltà. Quando infatti ci troviamo a dover sostituire RAM, schede grafiche e altre componenti del nostro PC abbiamo la necessità di spostare e salvare tutto da una parte per non perdere alcun file, con Ubuntu non è necessario. Abbiamo infatti la possibilità di installare Ubuntu su una memoria esterna e utilizzarlo dove vogliamo anche su un altro PC.

Possibilità di installare Ubuntu dove vogliamo

Come abbiamo anticipato nel precedente paragrafo possiamo installare il nostro Ubuntu dove vogliamo, anche su un dispositivo di memoria esterna come una pennetta USB. Questo ci dà la possibilità di portarlo sempre con noi e di poterlo utilizzare su ogni dispositivo che vogliamo.

Account amministratore disattivato

Quando eseguiamo l’installazione standard troveremo l’account amministratore disabilitato; ciò impedisce agli inesperti di poter causare problemi al sistema o modifiche che potrebbero comprometterlo. C’è però anche la possibilità di ottenere delle autorizzazioni all’accesso del sistema completo ma provvisoria che ti permette di eseguire installazione di particolare applicazioni, ti consigliamo di usufruirne solo se sei un esperto per non causare alcun tipo di problema alla tua copia Ubuntu.

Facile da usare

Gli sviluppatori hanno pensato questo sistema operativo per essere utilizzato da più utenti possibili al mondo, ecco perché hanno scelto di realizzarlo in un modo semplice da usare. Viene offerto, infatti, un unico programma per ogni campo di applicazione a differenza invece della versione ufficiale di Linux che dispone di diversi campi d’applicazione per ogni versione rendendo così tutto molto più difficile.

Aggiornamenti costanti

Come abbiamo anticipato ogni 6 mesi viene aggiornato il sistema. Il sistema informa gli utenti di tutti gli aggiornamenti disponibili e delle nuove versioni che si possono scegliere. Dando così la possibilità di scegliere se effettuare un aggiornamento. Il tutto avviene in completa autonomia, se da una parte si viene aggiornati della possibilità di ottenere le novità dall’altra si lascia libera azione all’utente. È l’utente a scegliere se e quando vuole eseguire l’aggiornamento e a che orario.

Gratuito

Il sistema operativo non ha costi è completamente gratuito e per utilizzarlo basta eseguire il download. Nonostante sia gratuito troviamo tutte le caratteristiche di Linux.

Come eseguire l’installazione di Ubuntu su USB

Andiamo ora a scoprire il lato più interessante ossia come ottenere linux su USB per poterlo sfruttare al meglio. Partiamo perciò con il capire di cosa abbiamo bisogno:

  • Un PC con almeno 1,5 GB di RAM, 7 GB di spazio su disco ed un processore da 1 GHz.
  • Una chiavetta USB da 2 GB o superiore.
  • Connessione ad internet.
  • Il software di UNetbootIN (oppure Etcher) per creare l’immagine disco sulla pennetta.
  • La nostra copia ISO di Ubuntu che possiamo reperire direttamente dal sito ufficiale.

Procedimento per l’installazione di Ubuntu

Ecco tutti i passaggi da eseguire per l’installazione della nostra copia Ubuntu su USB:

  • Formattare la chiavetta USB per prepararla all’installazione del sistema operativo.
  • Scaricare Ubuntu dal sito ufficiale in formato ISO.
  • Scrivere un file ISO utilizzando l’applicazione gratuita UNetbootIN (oppure Etcher).
  • Installare Ubuntu.

Ora che conosci tutte le qualità di Ubuntu e come poterlo avere non ti resta altro da fare che attrezzarti ed installarlo sulla tua pennetta USB. Non perdere l’occasione di avere a disposizione un ottimo sistema operativo a costo zero, e sfrutta la possibilità di avere la tua copia Linux sempre a disposizione per tutti i tuoi dispositivi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy