Linux Mint vs Ubuntu: quale è la distribuzione migliore?

Ubuntu e Mint sono tra le distribuzioni Linux più popolari e utilizzate da utenti di tutto il mondo: ecco le caratteristiche principali dei due ambienti.

0 10.281

Linux sta attirando un numero sempre crescente di utenti verso la sua enorme offerta di distribuzioni, ed in questo articolo potrai approfondire le differenze tra Ubuntu e Linux Mint.

Queste distro sono sistemi operativi basati sul kernel Linux e sono arricchite da una ampia varietà di software creati per costruire un ambiente di lavoro desktop su misura per le varie esigenze degli utenti.

LEGGI ANCHE: Le migliori distro Linux

LEGGI ANCHE: Miglior Linux leggero

LEGGI ANCHE: Le migliori distro Linux per il pentesting

LEGGI ANCHE: La migliore distribuzione Linux per sviluppatori

Ma un utente che vuole provare una distribuzione per la prima volta si trova spesso davanti all’interrogativo su quale Linux scegliere.

Proseguendo nella lettura di questo articolo potrai trovare una comparazione Linux Mint vs Ubuntu e capire meglio quale potrebbe essere la distro più adatta per il tuo lavoro o il tuo tempo libero.

Linux Mint vs Ubuntu: caratteristiche principali

Ubuntu

Il nome della distro Linux deriva dalla parola sudafricana in lingua banti Ubuntu, che può essere tradotta genericamente come “benevolenza verso il prossimo”.

In Africa esiste un concetto noto come Ubuntu, il senso profondo dell’essere umani solo attraverso l’umanità degli altri; se concluderemo qualcosa al mondo sarà grazie al lavoro e alla realizzazione degli altri. (Nelson Mandela)

Il nome Ubuntu dato a questa distribuzione Linux rappresenta quindi lo spirito che i suoi fondatori volevano dare ad un sistema operativo completo, che è al tempo stesso gratuito ed altamente personalizzabile.

Linux Mint

Linux Mint è basato su Ubuntu ed è costruito come un’alternativa user-friendly con supporto multimediale completo e pronto all’uso.

La popolarità di Linux Mint negli ultimi anni è cresciuta molto, ma Ubuntu conserva un suo seguito di fedeli sostenitori.

Ogni distro Linux ha una propria gamma di caratteristiche e vantaggi, e la scelta migliore dipenderà dalle tue esigenze e dalle tue preferenze.

Ambienti desktop

Ubuntu e Linux Mint sono entrambe opzioni desktop accessibili per i neofiti di Linux.

Dopo una semplice installazione, saranno subito pronti all’uso senza particolari difficoltà o necessità di conoscenze tecniche.

Le interfacce delle due distro sono entrambe altamente personalizzabili, ma ognuna ha un diverso ambiente desktop.

GNOME vs Cinnamon vs MATE

Tempo fa Ubuntu usava il desktop Unity, ma ora è tornato a GNOME, il desktop predefinito per la maggior parte delle distribuzioni Linux, mentre Linux Mint offre una scelta tra Cinnamon e MATE.

GNOME offre una vasta gamma di configurazioni, mentre Cinnamon è noto per le innovazioni e MATE per il basso consumo di risorse.

Gli utenti possono passare a un desktop diverso se non piace quello utilizzato come impostazione predefinita.

L’interfaccia di Cinnamon ha una forte somiglianza con Windows, che aiuta a rendere confortevole il passaggio degli utenti dal sistema operativo Microsoft.

Pacchetti software

Entrambe le distribuzioni sono dotate di una vasta gamma di software preinstallati, tra cui una suite per ufficio, browser e lettore multimediale.

Se vuoi utilizzare ed installare altri software, puoi utilizzare uno dei gestori di pacchetti software disponibili per la tua distribuzione.

Supporto

Linux Mint è diventata una distribuzione Linux molto popolare, ma Ubuntu ha ancora la comunità più diffusa e numerosa.

Questa grande base di utenti aumenta la stabilità del sistema e offre anche la più ampia gamma di supporto online.

Le versioni regolari di Ubuntu vengono implementate ogni sei mesi e sono supportate per nove mesi.

Le pubblicazioni di supporto a lungo termine (LTS) di Ubuntu escono ogni due anni ed includono cinque anni di supporto.

Questo lo distingue da Mint OS, che ha un ciclo di rilascio non programmato.

I rilasci di Linux Mint tendono a seguire quelli di Ubuntu, uscendo a distanza di circa un mese dopo ogni nuova release.

Requisiti di sistema

I requisiti di sistema tra le due distro sono molto simili.

L’ultima versione di Ubuntu al momento della pubblicazione di questo articolo, ovvero la 17.10.1, richiede:

  • Una memoria RAM di sistema di almeno 2 GB
  • Risoluzione schermo 1024 × 768
  • 25 GB di spazio libero su disco fisso

I requisiti per Linux Mint, versione 18.3 sono invece:

  • 2 GB di RAM
  • 1024 × 768 di risoluzione schermo
  • 15 GB di spazio libero sull’hard disk, ma per garantire le migliori prestazioni si raccomanda di avere sul proprio disco almeno 20 GB liberi

Conclusione

Sia Linux Mint che Ubuntu sono distribuzioni gratuite e open source, e sono scelte da molti principianti del sistema operativo Linux.

Entrambe sono altamente personalizzabili e adatte a qualsiasi computer recente.

Ciò non toglie che siano una buona scelta anche per utenti esperti e per una vasta gamma di diverse modalità di utilizzo.

Linux Mint ha un leggero vantaggio per gli utenti che passano da Windows, grazie alla sensazione di maggiore famigliarità della sua interfaccia grafica.

Ubuntu ha un sistema di aggiornamento più chiaro e una più ampia comunità di utenti, il che significa che ha più supporto online attraverso forum e tutorial.

La community di Linux Mint è più piccola ma sostanziale.

Linux Mint offre un’esperienza desktop eccellente ed è una buona scelta per laptop potenti.

Se stai utilizzando un computer con hardware non recente, una alternativa leggera di Ubuntu (ad esempio xubuntu o lubuntu) potrebbe essere più adatta alle tue esigenze.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy