iPhone bloccato in modalità ripristino: ecco come risolvere

0 42

Cosa fare quando il nostro iPhone è bloccato in modalità ripristino?

Nonostante i telefoni della società di Cupertino siano di gran lunga i più affidabili sul mercato, questo è un problema che in realtà colpisce moltissimi utenti.

Nella guida di oggi individueremo le migliori procedure per superare il blocco e tornare ad utilizzare il nostro smartphone.

Riconoscere la modalità ripristino

Il primo passo è quello di accertarsi che il nostro iPhone si trovi effettivamente in modalità ripristino.

Ci sono infatti altre modalità di emergenza in iOS che sono diverse da quella ripristino e che hanno bisogno di diverse procedure per lo sblocco.

Quando il tuo iPhone è in modalità ripristino vedrai a schermo due icone che ti invitano a collegare il tuo smartphone al computer.

I passi fondamentali per sbloccare il nostro iPhone in modalità recupero

Quando il tuo smartphone Apple è bloccato in modalità recovery accertati di seguire passo per passo la procedura che ti consigliamo tra poche righe.

È la procedura consigliata dall’assistenza ufficiale Apple e quella che viene utilizzata in tutti gli Apple Store del mondo:

  1. Scarica sul tuo computer la versione più recente di iTunes;
  2. Collega il tuo iPhone al computer con iTunes ancora chiuso. Se iTunes è già aperto, chiudilo e poi collega il tuo iPhone al computer;
  3. Forza il riavvio del tuo smartphone – per iPhone 8 e X premi rapidamente il pulsante “Alza volume”, poi premi velocemente il tasto “Abbassa volume”, poi premi il tasto laterale di accensione finoa quando non visualizzerai la schermata di ripristino; Se hai invece un iPhone 7, tieni premuti in contemporanea il tasto di accensione e il tasto “Abbassa volume” e tienili premuti fino a quando non vedrai a schermo le icone di ripristino; Per tutti gli altri iPhone tieni premuto il tasto Home e il tasto di accensione, fino a quando non vedrai la schermata di ripristino;
  4. Sullo schermo del tuo computer vedrai una finestra pop up che ti invita a Ripristinare o Aggiornare il tuo iPhone – scegli Aggiorna;

Si tratta di una procedura che può impiegare diversi minuti, soprattutto nel caso in cui tu non abbia già scaricato in precedenza l’ultima versione di iOS. Una volta che sara installata (è una procedura completamente automatica), potrai procedere con la configurazione del tuo dispositivo.

Quando scegli “Aggiorna” iTunes prova a aggiornare il sistema operativo lasciando intatti i tuoi dati personali, come i contatti, le foto, le email e le App. Quando scegli invece ripristina, iTunes cercherà di ripristinare il tutto da un backup, e quindi il tuo smartphone verrà riportato alle condizioni e ai dati contenuti nell’ultimo backup.

Se hai dei tasti rotti che non ti permettono di riavviare forzatamente

Nel caso in cui tu abbia qualcuno dei tasti che sono coinvolti nella procedura di riavvio forzato hai fondamentalmente due possibilità a disposizione:

  1. Utilizzare un software non ufficiale che ti permette di riavviare e ripristinare forzatamente il tuo dispositivo;
  2. Portare il tuo iPhone bloccato in modalità ripristino in un centro Apple autorizzato (meglio ancora se hai nei paraggi della tua abitazione un Apple Store, dove le riparazioni software vengono fatte in loco);

dr.fone – Repair per iOS, il miglior software per sbloccare un iPhone in modalità recupero

Il miglior software attualmente disponibile sul mercato per risolvere il caso di un iPhone bloccato in modalità ripristino è dr.fone – Repair.

Questo software ti garantisce, tra le altre cose, di poter sbloccare il tuo iPhone fermo in modalità recupero senza perdere nessun dato.

Seguendo la procedura che ti viene offerta da questo software potrai infatti superare diversi problemi tipici che colpiscono gli iPhone, tra i quali:

  • iPhone bloccato in modalità recovery;
  • iPhone bloccato sul logo Apple all’accensione;
  • Schermo oscurato;
  • Loop sul riavvio che non ti permette di utilizzare il tuo smartphone.

Il software è disponibile sia per Windows che per Mac e supporta completamente anche gli iPhone con iOS 11!

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.