Come scegliere la stampante migliore

0 50

La stampante è un oggetto entrato sempre più nelle case di tutti.

Si tratta di una unità di stampa ovvero una periferica di output del vostro computer.

La stampante è in grado di trasferire su carta immagini e testi elaborati sul vostro pc.

Ormai le stampanti moderne non hanno più una porta parallela per il collegamento al computer.

I moderni collegamenti infatti sono tramite porte USB o hanno collegamenti a infrarossi o Wi Fi o anche bluetooth.

Sono diversi i valori che valutano le qualità di una stampante.

Per scegliere la stampante migliore conviene consultare esperti o portali specializzati come stampante.com dove potrete trovare tutte le migliori soluzioni per voi e le vostre stampanti.

Il formato di carta

In base al tipo della stampante che possedete potrete stampare sui diversi formati e su diversi tipi di supporto.

Il formato di carta più comune è quello A4 ma ci sono anche stampanti più specifiche che usano solo formati più piccoli come quelli per i bigliettini da visita o per gli inviti che stampano in formato A6 o A7 o quelle specifiche per le foto.

In compenso esistono anche stampanti molto più grandi, di solito usate per funzioni lavorative che stampano in formati più grandi.

Non tutti in casa ne hanno una ma si trovano nelle diverse stamperie. Questi tipi di stampanti supportano un formato superiore come i fogli A3, A2 o A1.

Ci sono poi le stampanti industriali che stampano in formati fuori serie, stampando anche sui rotoli o sui rulli. Altro discorso per lo spessore della carta che si inserisce, ovvero il peso della carta usata.

Il numero dei colori primari

Le stampanti più vecchie o più semplici sono monocromatiche, ovvero dotate di solo inchiostro nero.

Altre stampanti invece sono tricromatiche usando tre colori per formare tutto il resto dei colori tramite sintesi (compreso anche il nero), ovvero il giallo, il ciano e il magenta.

Le quadricromatiche sfruttano i tre colori delle tricromatiche che abbiamo appena citato ma in più hanno anche il nero che viene utilizzato per scurire i colori e per le stampe in bianco e nero.

Ultime in ordine di arrivo sono le stampanti che usano un sistema di colori esacromatico con le tinte più chiare sia di ciano che di magenta per rendere meglio sfumature e mezze tinte.

La risoluzione delle stampanti

La risoluzione grafica è una grandezza che indica il grado di nitidezza di una immagine.

Le unità di misura tra la risoluzione del pc e la risoluzione della stampante sono diverse.

DPI sono l’unità di misura della capacità di stampare per ogni pollice un determinato numero di punti di inchiostro.

Lo standard delle stampanti offset è di 300 DPI.

Invece l’unità della risoluzione grafica dei computer si misura in PPI, ovvero la quantità di informazioni contenute in un pollice quadrato di una immagine.

La velocità di stampa

La velocità di stampa si conteggia sul numero di pagine, A4 di solito, stampate al minuto.

Questo valore può variare anche molto a seconda del tipo di stampa che si sta effettuando: dalla stampa di fogli in bianco e nero alla stampa di foto alla stampa di immagini.

A questo valore si può aggiungere il valore che determina il tempo che passa dall’accensione alla prima stampa ma anche il costo per ogni copia stampata.

Questo secondo valore si esprime sulle macchine che hanno un uso intensivo.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.